"150.000 maschere da snorkeling riconvertite in respiratori", Cristian Fracassi è Cavaliere al merito - Life

Ultimo aggiornamento il 16 giugno 2020 alle 10:59

“150.000 maschere da snorkeling riconvertite in respiratori”, Cristian Fracassi è Cavaliere al merito

Covid-19: la valvola Charlotte, made in Brescia, ideata dal dott. Favero e progettata dal team di Isinnova, ha fatto il giro del mondo

Un’idea geniale, una progettazione celere e il supporto di una rete aziendale che ha contribuito alla realizzazione della valvola “Charlotte” in tempo record è valsa la nomina di Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana all’ex primario dell’ospedale di Gardone Val Trompia, il dottor Renato Favero, e all’ingegner Cristian Fracassi del team di Isinnova. Rispettivamente ideatore e progettista della valvola che dall’ospedale di Chiari, a Brescia, è stata impiegata nei reparti di terapia sub-intensiva di tutto il mondo, “Charlotte” ha reso possibile la conversione di maschere da snorkeling in respiratori.

Leggi anche: Come si trasformano maschere per lo snorkeling in respiratori. Ce lo spiega Cristian Fracassi

Le loro nomine arrivano assieme a quelle di altri 55 cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza Covid. Tra di loro ci sono medici, anestesisti, infermieri, operatori sanitari, biologi, professori, ricercatori, personale in servizio nelle Forze dell’Ordine, volontari, fotografi, cassieri, insegnanti e anche rider e addetti alle pulizie che hanno permesso di andare avanti nel corso dell’emergenza. «I riconoscimenti, attribuiti ai singoli — si legge sul sito del Quirinale — vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali».

Siamo stati in grado di realizzare una valvola ogni 3 secondi

La nomina a Cavalieri al Merito della Repubblica

“Ho appreso di aver ricevuto l’onorificenza ieri mattina, quando mi ha chiamato una giornalista mentre mi trovavo con un cliente per chiedermi che cosa pensassi del riconoscimento che mi era stato conferito dal Presidente Mattarella – spiega l’ingegner Fracassi – Io, colto di sorpresa, ho detto di non sapere, in realtà, di cosa stava parlando. Successivamente ho capito di essere stato nominato Cavaliere. E’ per me un grande onore e un riconoscimento inaspettato, un plauso a chiusura del lavoro che abbiamo svolto sinora a più mani. L’idea è, infatti, del dottor Favero; il team di Isinnova l’ha progettata e grazie alle aziende che si sono rese disponibili per le stampe 3D siamo stati in grado di realizzare una valvola ogni 3 secondi. Abbiamo fatto un grande lavoro di squadra in collaborazione con imprese di Torino, Bergamo e Messina. Devo dire che sono state davvero tante le aziende che ci hanno contattati per offrirci il loro prezioso aiuto”.  E riguardo la consegna dell’onorificenza, l’ingegnere ammette di non avere ancora informazioni precise sulla data in cui si terrà la cerimonia, presumibilmente tra un paio di mesi.

Complessivamente, sono state 150.000 le maschere da snorkeling riconvertite in respiratori, di cui 15.000 in uso in Italia

Valvola Charlotte, la distribuzione globale

Nata a Brescia, la valvola Charlotte è stata distribuita in tutto il mondo. “Al momento stiamo spedendo il prodotto in Africa e nel Sud America, in particolare nella Repubblica Sudafricana, dove ne abbiamo inviate una ventina, in Mozambico e in Brasile, ora in piena emergenza sanitaria. Complessivamente, sono state 150.000 le maschere da snorkeling riconvertite in respiratori, di cui 15.000 in uso in Italia, considerando il fatto che, se sterilizzate possono anche essere riutilizzate. All’inizio di tutta questa storia sapevamo che Brescia e Bergamo sarebbero state le province che ne avrebbero avuto più bisogno ma mai ci saremmo immaginati che la distribuzione sarebbe divenuta su scala globale. In Italia sono stati circa 500 i soggetti coinvolti tra i makers, su un totale di 2.800 aziende che si sono offerte per le stampe”, conclude il CEO di Isinnova, neo Cavaliere

Sanofi Pasteur e StartupItalia dichiarano che gli autori dei post e gli speaker che prendono parte alle dirette hanno ottemperato agli adempimenti previsti in tema di conflitto di interesse.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter